Carnevale Ambrosiano: costume fai da te ?!

vialeNon poteva esserci giornata migliore di questa per scrivere un bel pezzo sul Carnevale (mi è venuto da scrivere “bel”, ma magari sarà urendooo!): fuori nevica e oggi mi “toccherà” (non vedo l’ora!!!) andare a prendere il mio cucciolo all’asilo con bob e paletta sennò so già che mi terrà il muso fino a che Morfeo si impossesserà di lui !!!

Ormai sono abituata ai vicini e a certe mamme che mi guardano con aria interrogativa quando mi vedono passare con i pattini, con secchiello e paletta appena vengono giù due fiocchi di neve, con il monopattino legato al cestino della mia bici perchè mio figlio vuole vedere se dall’asilo a casa ci mette di meno lui col monopattino o io in bici etc etc etc Quindi…quindi oggi mi vestirò da scema del quartiere e andrò a prendere Danny boy con bob e paletta !

Per fortuna che tra 3 giorni inizia il Carnevale ambrosiano: magari penseranno che sto facendo una prova costume !!!

Il Carnevale è sempre stata la mia settimana preferita ! Essendo Veneziana poi…ho dei ricordi bellissimi di quando ero adolescente (pochissimi anni fa !!! E guai a chi ride !!!) e mi inventavo i travestimenti più assurdi ! Sì sì…io i travestimenti me li inventavo ! Trovavo fosse assai più divertente creare i miei costumi piuttosto che comprarli. Mi ricordo di un Carnevale in particolare: convinsi la ragazza che veniva a fare le pulizie ad ore a casa di mia mamma a prestarmi il suo grembiule di riserva e ci vestimmo tutte e due da cameriere con pentole e matterelli a seguito…due perfette dementi…ma che risateee ! 

spidermanAdesso che ho un bambino…lo accontento e gli compro il suo travestimento preferito di turno (quest’anno ovviamente.. Spiderman che ha già messo a Venezia settimana scorsa), ma poi… riesco sempre a convincerlo ad inventarsi con me qualche travestimento alternativo fatto in casa ! YESSS…La tradizione continua ! Devo dire che quando gli prometto che sarà l’unico vestito così o gli dico che mi vestirò come lui…ci divertiamo parecchio a creare i travestimenti più assurdi.

 

Aveva poco più di un anno quando lo vestì da Clarke Kent e Superman tutto nello stesso costume ! Siamo andati in Piazza Duomo a Monza il sabato di Carnevale e Danny boy ha passato 2 ore a posare accanto a tutte le principessine della Piazza !

 

 

Che ridere: tutte le mamme volevano che le loro principesse fossero fotografate con Danny Kent ! 

 

dietrosuopermanTra circa 2 settimane compio 43 anni, ma non c’è niente da fare: non ne voglio sapere di crescere ! Non ho paura di invecchiare, ma non voglio crescere…non so se mi sono spiegata ! E quindi… giovedì Danny si vestirà da Spiderman per la sua festa all’asilo, ma venerdì dopo l’asilo… lo porto da sua nonna a Monza e lo lascio con lei per tutto il we perché…questo we mi travesto io !!!

Venerdì sera super festone di Carnevale al 4Cento e sabato Pastic… Preparati maritino !!!

CHI SI FERMA E’ PERDUTO…temperate i tacchi !!!

 

il PIRATA Marco e la sua OSTERIA…un bel posticino per i cuccioli, ma soprattutto per i nostri palati !!!

muro piratiMi sembra ormai superfluo dire che da più di 5 anni la mia vita ruota intorno a mio figlio quindi…se come oggi abbiamo voglia di andare a pranzo fuori…finiamo sempre per scegliere o un ristorante con animazione o almeno un posto che possa per qualche motivo piacere anche al nostro cucciolo oltre che a noi !

Siamo appena tornati a casa dall’ OSTERIA DEI PIRATI !

Niente di meglio per mettere d’accordo i nostri palati e la curiosità di Danny boy, super fan dei Pirati ! In casa siamo tutti amanti del pesce (compresa la nonna Veneziana che oggi è a Milano !) e visto che all’Osteria dei Pirati,tappezzata di teschi, sciabole etc, si mangia principalmente pesce…la soluzione ci è sembrata perfetta !

Se poi aggiungiamo che il proprietario è anche un amico che cucina da Dio…tanto di guadagnato !

Conosco Marco Predolin da più di 20 anni, mi ero appena trasferita a Milano e mi ricordo che spesso si finiva a casa sua a cena. In quegli anni non sapevo fare neanche fare un uovo sodo e lui aveva già l’hobby della cucina quindi era molto facile che io finissi a casa sua !

Ci siamo conosciuti al Gioco delle Coppie: lui faceva il presentatore e io…la cacciatrice !  Ebbene sì ! Tra le varie cavolate che ho fatto nella mia vita da curiosona…

Ho fatto anche la richiesta di partecipare a quella trasmissione… e mi hanno presa ! Ovviamente con la parlantina che avevo…mi hanno  messa subito a fare la cacciatrice, ma la sfortuna vuole che ho scelto uno così brutto, ma così brutto…che per la Mia settimana bianca vinta a Livigno…lo ho fatto partire senza di me ! AHAHAH

predoloTra un carpaccio misto di pesce crudo e una lasagna di mare…visto che ormai per il mio blog… amo anche calarmi nella parte di intervistatrice…ne ho approfittato e ho fatto due domandine veloci veloci a Marco, un ex presentatore oggi ristoratore !

B: Marco, ma mi spieghi una volta per tutte perché nel 1992 al telegiornale hanno annunciato che eri morto di AIDS ?

M: Perchè l’Italia è un popolo di invidiosi !!! (NOTA della BLOGGER: effettivamente ancora oggi l’invidia miete parecchie vittime!)

B: Dal 1985 al 1990 il gioco delle Coppie e ora ti ritrovo qui a cucinare nel tuo ristorante, cosa è successo nel periodo di mezzo?

M: Ho fatto 2 film con Sordi e Salvi, ho lavorato in Rai e ho recitato in Grease a teatro con la Cuccarini e poi…come disse Giulio Cesare al figlio Julio ” stavolta me lo sono pijato entro il c… !”

B: Allora…vediamo se riesco a tradurre… non ti hanno più offerto nulla in televisione che ti piacesse?

M: Ma nooooo cosa diciiiii ?!?! Mi hanno offerto Sanremo, il sabato sera e anche la domenica pomeriggio…ma volevo qualcosa di diverso io !!!

A quel punto siamo scoppiati tutti a ridere ! E’ ovvio che non sia andata così…purtroppo come spesso accade a quelli bravi (non perchè sia un amico, ma io Marco lo reputavo davvero uno simpatico e soprattutto bravo!) arriva qualcun altro più introdotto…e gli altri spariscono. 

Peccato ! Per fortuna che Marco aveva questo grande hobby e ha deciso  di trasformare in una professione questa sua grande passione: nel 2009 ha aperto l’Osteria dei Pirati a Portorotondo in Sardegna e l’anno scorso anche a Milano.

Oggi, dopo più di 20 anni, sono tornata a mangiare “a casa di Marco” a Milano !  E’ così che mi piace chiamare la sua “Osteria dei Pirati” perché quando entri lì…Marco ti fa davvero sentire a casa !

 

Barbara

 

OSTERIA DEI PIRATI Via A. Fogazzaro 9 Milano                               

TEL.02.5466294 prezzo medio 25/30 euro      www.ristoranteipirati.it

 

A MUM to MOM: come dimenticarsi di essere una mamma quasi astemia !

Ebbene sì…sono una Veneziana atipica: non amo bere !

Mi poteva capitare di bere giusto se c’era un festone di quelli pazzeschi !

Non amavo le mezze misure: o niente o troppo ! Mi piaceva l’effetto della “ciucca”, ma non il sapore dell’alcool…però me lo facevo andare bene e iniziavo a straparlare facendo ridere tutti (già parlo poco da sobria…figuriamoci quando sono alticcia ! AHAH).

Da quando sono mamma esco molto meno e se esco evito di prendermi le rare “ciucche” che mi prendevo prima perché comunque tata o nonna che ci sia la sera…la mattina il cucciolo si sveglia e prima o poi (più prima che poi…) nel lettone arriva e se la sera prima ho preso una ciucca…è durissima !!!

Così ormai… evito anche le rare serate esagerate che ogni tanto mi concedevo e mi concedo giusto del vino ogni tanto quando esco a cena, e preciso “ogni tanto” perchè mi capita più spesso di bere acqua anche a cena (si lo soooo ! Vengo sempre insultata, ma se non mi piace non piace !

Che ci posso fareeee?!?!). Il mio “non vizio” dell’alcool (ne ho tanti altri, ma nessuno di pesante!) deve essere una cosa di famiglia: anche mia mamma è astemia (lei del tutto!), ma povera…lei lo è diventata per un incidente di percorso: stava ballando il rock and roll che non era neanche maggiorenne e quando ha chiesto un bicchiere di acqua ghiacciata perchè era tutta sudata e assetata…un suo amico le ha fatto uno scherzo e le ha dato un bicchiere di vodka ghiacciata…bum ! Secca sul pavimento !

rulloMa poi diciamocelo…Sono talmente già così fuori di mio che se amassi anche alcool o droghe…sarebbe davvero un macello !

Forse dovrebbero incatenarmi ! Però…Però c’è una cosa alla quale non resisto: LA VODKA GIMLET che mi fanno Marcello o Riky al MOM ! A quella non rinuncerò MAI !!!

Se capita la serata, come ieri sera, in cui il marito ed io siamo in libera uscita…un passaggio al Mom lo facciamo sempre !

Lo “sbagliato” e la “vodka gilet” come la fanno loro…sono bbboni veri ! E poi il MOM si chiama così proprio dalla parola mamma in americano quindi dove potrei andare se non lì ?!?!?

Quando i 3 soci decisero di aprire questo bar non sapevano come chiamarlo: i loro cognomi iniziavano tutti e 3 per “MA” quindi volevano che almeno iniziasse per M… e poi arrivò quella tovaglietta con scritto MOMMY DADDY and SON e il “nome fu” !

Ci sono serate in cui ci passiamo prima di cena, come ieri sera, e altre in cui ci andiamo prima di cena e ci restiamo ad oltranza…Le ragazze in cucina preparano piadine, taglieri di affettati, torte salate, la mia amata pizza con le cipolle (toglietemi tutto ma non la pizza!!!), hamburger, torte e tanto altro !

Quindi spesso ce ne stiamo li e non ci muoviamo se non da dentro a fuori sul marciapiede e dal marciapiede a dentro. Ormai ci hanno recintato il parchetto sennò finivamo spesso anche in panchina !

Riky, Andrea e Marcello, i proprietari, sono appassionati di musica…dal rock al jazz passando anche per la musica italiana, quindi la selezione musicale è sempre ottima !

Ma ora parliamo di LEI…è LEI che spesso mi porta li… LA MIA VODKA GIMLET !!!

Vodka, lime e lime cordial ! Un vero antidoto alla tristezza: la bevi e sorridi…non puoi non sorridere mentre te la gusti e dopo che la hai finita e magari ne chiedi un’altra ! Il marito beveva sempre il loro mitico sbagliato ma ora siamo diventati due GIMLET DIPENDENTI !

Forse che forse che… sono contagiosa ?!

foto(nella foto MUM BARBS e MR RIKY al Mom in Viale Montenero 58)

Una scorpacciata in famiglia alla Pizzeria dei pompieri !

foto11

Ebbene sì ! Nostro figlio, come credo il 90% dei bambini, è un fanatico dei pompieri: a casa abbiamo almeno 4 o 5 camion dei pompieri di tutte le misure e non ci manca neanche la caserma di Sam, l’elicottero di Sam e li mortacci di Sam (ops!). Se siamo in giro e per sbaglio incontriamo un camion dei pompieri…mi capita anche di doverlo inseguire perché Danny vuol vedere dove va, ma soprattutto cosa va a fare ! Abbiamo fatto almeno 6 esercitazioni tra caserme e manifestazioni nei parchi, ormai sono un’esperta e devo esserlo: mi chiamo Barbara e Santa Barbara era la protettrice dei pompieri ! 

La fortuna (???) vuole che un amico di mio marito, che divide con lui la passione dell’enduro…è socio di una pizzeria…dei pompieri ! WOW ! Non sapevo esistesse anche la pizzeria…dei pompieri ! La mitica PIZZERIA 115 per di più… non è neanche così lontana da casa nostra perchè è in zona Lambrate a Milano !

Se una sera non avete voglia di cucinare e volete fare felici i vostri figli…ve la consiglio ! La pizza è ottima, ma sono ottimi anche gli spaghetti alle vongole e non solo ! Alle pareti ci sono foto dei pompieri, caschi, stivali etc ! Per non parlare dell’indirizzo..AHAH…

PIAZZA VIGILI DEL FUOCO 4 !

tel.02.26417243

SIA CHIARO CHE QUESTA NON E’ UNA SPONSORIZZAZIONE: la pizza ce la siamo sempre pagata e sempre ce la pagheremo ! Magari da oggi in poi chiederò doppia razione di mozzarella  !!! AHAH

SEPPIE ripiene di scamorza e purè di patate… su un letto di crema di ceci

Ho appena capito che non posso scrivere ricette a quest’ora…uffa ! Mi sta venendo una fameeeeee !!! Ma ho avuto una visione e voglio regalarvela ! E’ una ricettina articolata, ma facile ! Se ci sono riuscita io ce la potete fare anche voi ! Si tratta di una sorta di saltimbocca in versione mare…e tra poco capirete perché !

 

INIZIAMO CON LA LISTA DELLA SPESA:

prendete borsa e portafoglio e andate a comprare quello che vi manca della seguente lista 

INGREDIENTI per 4 persone

12 SEPPIOLINE PULITE (3 seppie a testa se farete questo piatto come antipasto o almeno 4 se lo farete come secondo piatto)

SCAMORZA (non so quanti grammi ! Voi compratene un pezzo tanto se avanza non si butta !)

4 PATATE DI MEDIA MISURA

2 BARATTOLI DI CECI o di lenticchie (quelli di latta che trovate in qualsiasi supermercato a circa 1 euro a lattina). Se preferite…al posto dei ceci si possono usare anche le lenticchie !!!

STUZZICADENTI, OLIO, SALE, AGLIO, CIPOLLA E VINO PER CUCINARE

OK ! SE AVETE TUTTO INIZIAMO:

1) Bollite le 4 patate e le schiacciate trasformandole in un purè, aggiungete sale e mettete da parte.

2) Prendete la scamorza e la tagliate a dadini piiiiiiiccccoli piiiiccccoliiiii ! 

3) prendete le seppie e le riempite bene con un pò di purè di patate e tanti dadini di scamorza ! Più ne mettete meglio è…poi capirete ! Riempitele bene e chiudetele con un paio di stuzzicadenti ciascuna (vedi foto sopra)

4) fate un soffritto con una cipolla, burro e olio e stufate (a fuoco basso) con un bicchiere di acqua, aggiungete i ceci (o le lenticchie) e fate andare per circa 15/20 minuti. Alla fine aggiungete il purè di patate che vi è rimasto dopo aver farcito le seppie e frullate il tutto con un frullatore a immersione (io ho il bimby e devo dire che per queste creme/vellutate è spettacolare!). Se vedete che la crema è troppo densa aggiungete un pò di latte !

5) mettete in una padella uno spicchio di aglio schiacciato (date un cazzotto ad uno spicchio di aglio senza neanche levare la buccia e lanciatelo nella pentola prima di mettere l’olio sennò vi schizzate !) e un po’ di olio. Cucinate le vostre seppioline a fuoco medio per circa 15 minuti girandole ogni tanto e sfumando il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco ! Vedrete che un pò del ripieno delle seppie uscirà e formerà una sorta di crosticina intorno a loro e nel sughino ! Da pauraaaaa

5) impiattate mettendo prima la vostra crema di ceci e patate e al centro della medesima…le vostre seppioline ! Un filo di olio e via che vai !

SLURP !!! Che fameeeeeeeeeee

Il galateo dice che non è educato dirlo, ma…BUON APPETITO !

 

REGOLE Sì o REGOLE No !?

Quando scoprì di essere rimasta incinta… mi ripromisi che sarei stata una mamma easy , senza regole e senza orari ! Non sopportavo quelle mamme che davano 1000 regole ai propri figli limitando la loro liberta’ e la loro voglia di imporsi nel mondo ! 

BENE…oggi, a quasi 6 anni da quando pensavo tutto ciò… NON MI SOPPORTO !!! AHAHA ! Sono diventata la mamma più rompimaroni del mondo !

Decido orari e regole varie (ve ne parlerò con calma più avanti perché questo nuovo giochino del blog mi diverte molto e non vorrei che finisse oggi!!!) e guai a chi si permette di infrangerle ! Divento una iena !

I bambini HANNO BISOGNO DI REGOLE !

Le regole fanno bene a loro e anche a noi…tanto !!!

Daniele cena alle 19.15 massimo 19.30 e poi si mette il pigiama (Sì si ! Se lo mette…da solo !) e ci guardiamo un paio di cartoni “picci picci” (accoccolati) sul divanone davanti alla tv .

Alle 20.15 andiamo verso la sua camera, gli laviamo i denti (la mattina se li lava da solo e la sera glieli laviamo noi) e poi via a nanna (o con me o con il suo papà ! Si fa una sera a testa !).

Gli raccontiamo una FAVOLA TUTTE LE SERE sdraiati nel letto accanto a lui, al buio e con la lucina sul libro (se è stato bravissmo…anche due favole!) e poi due picci picci (coccole) e buona notte !

Si addormenta da solo senza fare capricci mentre noi iniziamo a goderci la nostra serata da genitori liberi !!! Se vogliamo… possiamo anche vederci i film che iniziano alle 21: un lusso !!!

Bene ! So che alcune di voi in questo momento mi stanno invidiando (o odiando!!! hihi)…ma quando vi racconterò di come ho fatto ad arrivare a questo punto…forse non mi invidierete più 

Anni fa mi è arrivata la polizia a casa… Stavo mettendo in pratica le regole del libro “Fate la nanna ” (la BIBBIA) e Daniele piangeva in maniera molto aggraziata: la vicina ha pensato che lo stessi menando ! Ma questa è un’altra storia che vi racconterò meglio più avanti ! Sappiate che non è stata una bella esperienza !

DA OGGI ho introdotto una NUOVA REGOLA in vista dell’ingresso alle elementari e dei nuovi orari che dovremo rispettare da settembre quando alle 8.15 Daniele dovrà essere a scuola !!! Il mio cucciolo dorme sempre 12 ore se non di più…e io che la mattina detesto alzarmi presto (mi sveglio, ma amo starmene a letto col pc o a guardare il telegiornale ed alzarmi con mooolta calma!) non vado ci certo a svegliarlo prima 

Non arriviamo mai all’asilo prima delle 9.30 e lui si arrabbia: alle 10 i suoi compagni fanno merenda quindi quando arriva lui… non può giocare, ma deve mangiare…e avendo lui appena fatto colazione a casa…ovviamente non ha ne fame ne tantomeno voglia di starsene seduto a tavola !

Serviva una soluzione drastica e immediata quindi…ieri… sono andata dai cinesi e ho comprato una sveglia minuscola da 2 euro per fare una prova !

Gli ho preparato pantaloni della tuta, mutande, calzini, maglietta e felpa puliti tutto sulla sua sedia e gli ho detto “Amore ! Domani mattina alle 8 sentirai la sveglia suonare, scendi (dorme sul letto a castello!) , la spegni, ti vesti e poi vieni a svegliarmi ok ?!?”

BENE ! La sveglia è suonata, lui la ha spenta (lo sento dalla radiolina che uso ancora perchè dormiamo lontani e se si svegliasse di notte, cosa che non succede mai, non lo sentirei!), si è vestito ed è venuto a svegliarmi tutto felice della sua nuova fetta di indipendenza !

Non contento di tutto ciò mi ha anche detto “Mamma tu vestiti con calma che la colazione la preparo io !”

Nella foto qui sotto ecco il risultato: a parte il fatto che si era dimenticato di mettere la cialda nella macchinetta del caffè…è stato un grande !

Quasi quasi divorzio e sposo lui !!! (Scherzo amoreee ! Lo sai che sarai sempre tu l’uomo più importante della mia vita !!!)

VIVA LE REGOLEEEEE

 

I PRIMI CLICK del mio blog…sono click fatti a casa a VENEZIA, la mia città ! Un posto dove amo tornare per staccare la spina !

COME POTETE BEN VEDERE SONO FOTO DI QUALCHE ANNO FA…

GIUSTO UN PAIO DI ANNI FA O POCO PIU’…OPS !!!

rivavevenzia


il pozzoleggera1

 

Un’ IDEA SPETTACOLARE per QUESTO WE !

Magnifico Acquatico è il titolo dello show “acquatico” arrivato a Monza da un pò di giorni ! Potrebbe sembrare un circo, ma al posto della pista c’è una grande piscina e gli artisti (non ci sono animali) sono bravissimi !

Si rischia di prendersi qualche schizzo durante l’esibizione della moto d’acqua, ma ne vale la pena ! 

Magnifico Acquatico narra la storia di un clown che per sbaglio cade in acqua e siccome non sa nuotare…finisce nel fondo del mare dove conoscerà un sacco di personaggi e ne passerà di tutti i colori ! Vedrete il mondo marino alle prese con tantissime acrobazie ! Il clown imparerà un sacco di cose e tornerà presto in superficie !

Magnifico Acquatico ricorda le “Cirque du Soleil” ed è uno spettacolo per tutta la famiglia ambientato in un magnifico acquario circolare con oltre 50.000 litri di acqua



Unknown

MONZA EX FIERA VIA DELL’INDUSTRA

FINO AL 10 FEBBRAIO 2013

INFOLINE: 333/75.12.430 – 334/96.04.221

 

 

SPETTACOLI :

Venerdì e sabato ore 17,30 e 21,00

Domenica ore 15,30 e 18,30.

Lunedì, martedì, mercoledì e giovedì riposo

www.magnificoacquatico.com

Prevendite on line: Ticketone.it; Atrapalo.com

FARE LA MAMMA è dura, ma non dimenticarsi dell’IMPORTANZA DELLA COPPIA…è ancora più dura !!!

 

Ebbene sì… l’ultima volta vi ho raccontato di quanto sia difficile fare la mamma… ma forse fare la mamma può sembrare una passeggiata se dall’altra parte bisogna anche ricordarsi di LUI… LUI CHI ?!?!?

LUI LUI…quello che in quella notte ( O quel pomeriggio ! O quella mattina…beh…questi sono cavoli vostri, sempre che ve li ricordiate !!!) ha piantato quel seme che si è poi rivelato così fertile per il vostro futuro ! Dopo 9 mesi la mia vita è cambiata, ma che dico…diciamo dopo 2 o 3 mesi dai !

Alla prima vomitata o alla prima forte nausea…ho iniziato a vedere in LUI il nemico, la causa del mio nuovo “stato di grazia”

(poi mi spiegate perchè lo chiamano “stato di grazia” ! GRRR !)

Quello è stato di sicuro il primo seme che ho piantato io per fermentare l’inizio di quella sorta di rancore che da quel momento ho iniziato a provare nei confronti del mio uomo, di LUI !

Eh daiii ammettiamolo…un pò ci girano i maroni che da quel giorno lì… ci dobbiamo cuccare, tanto per cominciare, 9 mesi di pancia, ciccia, smagliature, nausea e vomito (io poco di tutto per fortuna!) e poi giusto per dirne un paio così veloci veloci: notti in bianco…rigurgiti…cacca…tanta cacca…poppate vere e poppate artificiali con quella macchinetta elettrica infernale che faceva somigliare i nostro seni più a 2 wurstel infilati nel sottovuoto !

AIUTOOOO !

07052012070 Però… alla fine…pensandoci bene…il nostro uomo…poverino …che colpa ne ha ??! Mica lo ha deciso lui che avremmo dovuto fare tutto noi no ?!?!

Lo ha deciso la natura e quindi ?!?! E quindi il nostro compito diventa ancora più arduo perchè: dobbiamo imparare immediatamente a fare la mamma e a farlo bene… moooolto bene.

Per di più… dobbiamo cercare di eliminare quella rabbia inevitabile nei confronti del nostro uomo perchè poverino, se fosse stato per lui, la avrebbe tenuta lui in pancia la creatura per 9 mesi !!!

E poi diciamocelo…mica è colpa sua se ha il sonno più pesante dell’olbelisco di Obelix e quindi in 5 anni non è mai riuscito a sentire suo figlio piangere la notte e non  si è mai alzato al posto mio.

GRRRRR… quella inevitabile rabbia !!!

ECCOCI AL PUNTO: Visto che noi donne nasciamo mamme, crocerossine e donne tuttofare…oltre a fare la mamma dobbiamo quindi ricordarci che abbiamo un compagno che amiamo tanto e che non ha nessuna colpa (????) e quindi dobbiamo stare molto attente a non trascurarlo ora che abbiamo un figlio che ci monopolizza la giornata.

A parte le battute…quando nasce un figlio…in tutte le coppie è inevitabile che gli equilibri cambino e che questo spesso porti a dei momenti non facili che a volte (molto spesso!) portano addirittura alla separazione !

bastone loro due

Ebbene…ormai non è più un segreto che io sia una rompiballe cosmica sempre alla ricerca di ciò che di più vicino ci possa essere alla perfezione quindi, visto che ho sempre sognato di avere una famiglia tipo quella della pubblicità della Barilla e che non sarà ci certo l’arrivo di un bambino a distruggere il mio mito del Mulino bianco…mi ci sono messa di impegno per non finire male come tante coppie che conosco

Ora mi tiro una gufata da sola, ma lo dico lo stesso : abbiamo passato momenti difficili, litighiamo più di Sandra e Raimondo e ci siamo pure menati (poco però!), ma siamo ancora qui e non esagero nel dire che ci amiamo come il primo giorno…ma… è dura, è un lavoro !

E’ stato già un lavoro arrivare a quasi 4 anni di “fidanzamento” prima di avere Daniele e adesso sarà sempre più dura.

Con i miei ex durava massimo 1 anno: Non era facile essere sempre “i fidanzati della Garavelli” e lo capisco…poverini !

Ma poi è arrivato LUI !

Ho capito che era quello giusto perchè aveva 8 anni meno di me, ma sapeva mettermi in riga ! Lo avevo capito dall’inizio che sarebbe stato impegnativo, ma dovevo fare in modo che questa volta funzionasse.

Per farcela ho messo a punto un piano perfetto: per i primi 2 anni siamo usciti 1 sera con i suoi amici, 1 sera da soli e 1 sera con i miei amici , 1 con i suoi amici , 1 soli e 1 con i miei etc ! Sempre così per 2 anni !

So che state pensando che sia pazza, ma ha funzionato: quando eravamo con i suoi io ero la Cella (la fidanzata del Cello…diminutivo di Marcello) e quando eravamo con i miei amici lui era il fidanzato della Garavelli quindi eravamo PARI !

La mia metodicità aveva funzionato una volta e quindi quando ho fatto il test e ho scoperto che ero rimasta incinta…ho deciso subito di rimettermi al lavoro per un nuovo piano diabolico !

Quando sono rimasta incinta…la prima cosa che ho detto al mio LUI è stata che ero rimasta incinta e la seconda… che tra di noi, anche dopo la nascita di nostro figlio, non sarebbe cambiato nulla…o quasi  !

Glielo ho promesso e se io prometto…io mantengo (come Ambra Angiolini in una sua famossissssssima canzone !)

E’ dura, è durissima…ma per ora ci sto riuscendo !

Ovviamente la parte organizzativa spetta a me, ma lo faccio volentieri !

Eccovi a seguire un paio di regole fondamentali da seguire per cercare di essere una buona mamma, ma soprattutto una buona compagna, non dimenticando mai che la coppia viene prima di tutto !

Se la coppia è serena e soddisfatta…è più facile che lo siano anche i figli :

 

uomo e pompiere

 1) uscire a cena da soli o con amici (ma SENZA BAMBINI !) almeno 1 volta ogni 2 settimane !

E magari dopo cena andare a ballare a una bella festa e quando si può…travestirsi !

Le feste mascherate spesso…ci aiutano a togliere la maschera 

 

 

All’inizio mi ero prefissa almeno 1 uscita a settimana da soli…ma con le babysitter così inaffidabili, così care e spesso introvabili…è durissimo !  

Diciamo che abbiamo trovato una soluzione alternativa: 1 sera usciamo assieme e 1 sera o esce lui o esco io così ci godiamo lo stesso la nostra libertà individuale !

intimità

Se resto a casa io…metto a letto Danny alle 20.30 e poi di solito mi guardo 4 o 5 puntate di Beautiful registrate o mi tuffo dentro facebook senza salvagente !!!

 

2) Ogni tanto…senza preavviso…fatevi trovare con reggicalze o biancheria sexy…si ricorderà che siete ancora una donna e non solo la mamma di suo figlio Evitate di farvi sempre trovare in tuta da ginnastica quando LUI torna dall’ufficio ! 

 

E soprattutto…spegnete la luce quando non siete ancora troppo stanchi…almeno 1 volta a settimana (se vi piace farlo con la luce accesa va bene lo stesso!)

 

motoleggera

3) lasciate il vostro compagno con vostro figlio/a almeno un paio di ore a settimana ! Se ci siete anche voi il bambino preferirà sempre stare con voi (la mamma è sempre la mamma!) e ai papà questa cosa fa altamente girare i maroni Andate a farvi la ceretta, andate in palestra…trovatevi un amante (scherzo amoreeeee !) fate quello che volete, ma levatevi dai maroni !

 

 4) Chiamate la tata o le nonne per essere certe che possano tenere il bimbo/la bimba (se sono 2 è già più difficile, ma ce la potete fare ! Se sono 3..in bocca al lupo !!!) per tutto il we e poi prenotate da qualche parte due notti per voi 2 da soli (prima assicuratevi anche che non cadano proprio in quel we quei 3 giorni brutti brutti per noi donne !!!) e partite da soli lasciando a casa figli e pensieri !

So che è un momento di crisi, ma noi ci siamo fatti almeno 4 we l’anno scorso e li ho comprati tutti su Groupon spendendo per un we (hotel e cena compresa per la prima sera) meno di 200 euro in due !

 

 

lisbona

 5) costringete LUI a trovarsi degli hobby o dello sport da fare perché gli uomini che passano la vita tra lavoro, casa e famiglia…sono sempre tristi e incazzati !

Lasciateli uscire con i loro amici !

Torneranno a casa di sicuro ubriachi, ma almeno saranno felici !

La casa dopo un pò diventa una prigione…per tutti !

6) Non obbligate vostro marito a venire a Eurodisney, Legoland, Gardaland etc !

Gli uomini in quei posti non si divertono e diventano insopportabili !

Lasciateli a casa a sfogarsi davanti ai loro pc e fate come me: io ci vado con le amiche !

Ogni anno organizzo we in giro con amiche a bambini: Parigi, Londra, Berlino…tante giostre e sano shopping senza maschi col muso al seguito !

 

 

foto

 

Fare la mamma è il mestiere più difficile del mondo.

 

Continuare ad essere anche una buona compagna è ancora più difficile, ma diciamo che nella vita forse…

ci sono mestieri ben più duri no ?!?!

 

 

 

Un’ ISOLA FELICE per grandi e piccini, ma anche solo per i grandi…Il 4CENTO !

Il posto di cui vi parlerò…non è sul mare, ma per me è sempre stato e sempre sarà la mia isola felice ! Sto parlando del 4cento, una grossa foresteria del convento di Castellazzo ristrutturata da Max de Luca e situata dietro via Ripamonti , un angolo di paradiso…ristoro dei viandanti sin dal ‘400, un’oasi di pace immersa nel verde di un grande giardino.

Varcare la soglia di quel grande portone…mi fa subito sentire in vacanza ! Non si ha la sensazione di stare a Milano…eppure si trova a 300 metri dalla circonvallazione. Ho scoperto il 4cento quando ero ancora single e ci andavo per l’aperitivo, a cena e a ballare, cosa che continuo a fare anche ora con mio marito e i nostri amici. La festa di Halloween, la notte di Carnevale…i venerdì danzerecci, i salotti improvvisati, l’eleganza e l’energia della musica dal vivo …il 4cento si è sempre distinto per la grande qualità della musica che offre, ma soprattutto per come riesce ad accontentare tutti… dagli amanti del jazz on stage a quelli della house in consolle, e non solo… !

esterno2piccDa più i 5 anni sono diventata mamma e il 4cento ora è diventato anche uno dei posti preferiti di nostro figlio: si mangia bene e invece di tornare subito a casa…qui si può restare e si può anche giocare con altri bimbi  imparando un sacco di cose nuove ! Cosa può desiderare di più un bambino goloso e compagnone come lui ?! (chissà da chi avrà preso!)

 

verandaTutte le domeniche al 4cento c’è il BRUNCH per FAMIGLIE con, a seguire, LABORATORI per i BAMBINI ! Si mangia tutti assieme poi mentre i genitori si godono un pò di meritatissimo relax con gli amici…i bambini saranno impegnati con laboratori creativi seguiti da specialisti in un ambiente sicuro e protetto e nelle giornate di sole ovviamente… in giardino !

4cento4

4cento1

 

Il PREZZO del brunch, che comprende il buffet + 1 piatto caldo a scelta dal menù del giorno, è di 30 euro a testa per gli adulti, 15 euro per i bimbi dai 5 ai 9 anni ed è gratis per i bimbi dagli 0 ai 4 anni

I LABORATORI per i BIMBI sono i seguenti e consultando il sito www.4cento.com potrete sapere quali di questi laboratori ci sarà nella domenica che vi interessa:

Elisabetta Salerio: proporrà  l’antica disciplina dello yoga attraverso giochi di esplorazione dello spazio per favorire la concentrazione e l’ascolto,  danze per perfezionare la coordinazione motoria e rappresentazioni di favole.

Grazia Fumagalli: specialista del metodo di Bruno Munari, porterà al 4cento  la genialità dei laboratori creativi  del grande artista e designer milanese che, rispettando l’universo fantastico dei bambini, insegnò loro un linguaggio espressivo per esplorare la realtà e favorire lo sviluppo dei cinque sensi utilizzando materiali e tecniche di vario tipo.

Teatro Laboratorio Mangiafuoco: “IL PRIMO CHE PASSA, ME LO MANGIO”. Il teatro dei burattini è un meraviglioso strumento di comunicazione, un linguaggio articolato che permette di giocare con i materiali, le parole l’animazione in modo creativo anche attraverso tecniche semplici. Il laboratorio che proponiamo permetterà ai bambini di sperimentarsi, divertendosi, nella costruzione di figure da animare per dar vita a una piccola ribalta.

 Dorita Teatro (Kamishibai) e Narrazione Il Kamishibai:”Teatro di carta” in giapponese – è una forma popolare che da secoli si usa in Giappone per raccontare storie. La narrazione con il Kamishibai si realizza utilizzando immagini del racconto dentro di una struttura in legno, davanti al pubblico. In questo modo si crea un effetto magico di attesa e anticipazione che favorisce la concentrazione attorno alla storia. I bambini assistono insieme allo spettacolo: condividono le emozioni, percepiscono l’esperienza del gruppo e sono stimolati a intervenire con forza nella narrazione che, anche in seguito, sarà fonte di rielaborazioni collettive e di conversazioni. La costruzione delle strutture del Kamishiba con materiali di recupero (cartone, colla, carta colorata). La creazione di una maschera.La preparazione dei disegni per la narrazione. L’arte di narrare, importanza della voce, la dizione, delle pause, il coinvolgimento del pubblico.

Valeria Rasini Arte e Modo: propone percorsi artistici e creatività per piccoli e giovani artisti (dai 4, quattro anni). Lo storytelling come ispirazione, per creare e lavorare ad ogni incontro con nuovi soggetti. Ogni percorso è dedicato all’utilizzo di tecniche e materiali diversi di volta in volta, come: varie tecniche grafiche e/o pittori- che, di modellato con argilla naturale, progettazione e realizzazione di diversi soggetti con uso di materiale di recupero e riciclo, integrato da altro proposto dalla coordinatrice, arrivando al taglio, cucito e ricamo, per i più grandini (generalmente dai 5 (cinque anni), sempre finalizzati alla realizzazione di soggetti legati alle storie narrate.

Laura e Narima Il Teatro delle Ombre: uno spettacolo per gli occhi, per le orecchie e per il cuore per bambini dai 4 anni in su. . Attraverso la magia del teatro delle ombre e accompagnati dalle suggestive impressioni musicali di Claude Debussy, potrete venire con noi nel favoloso mondo di Cappuccetto Blu e Oliviero il pesciolino nero. teatro delle ombre a cura di: Laura Alberti, Narima Mason

BABY DANCE coming soon !!!

PER INFO E PRENOTAZIONI: www.4cento.com    tel.02.89517771/89501145                                INDIRIZZO: Via Campazzino 14

Se volete ricevere la NEWS LETTER settimanale con gli appuntamenti per noi grandi e per i piccini richiedetela scrivendo a 4cento@4cento.com

4cento2

4cento6