Una sera con lui, e una sera con lei

Non so voi, ma io in inverno entro in letargo, come gli orsi ūüôā

Sar√† che sono anche un po’ ingrassata, sar√† che a me il miele √® sempre piaciuto tanto, ma io nella versione di orso ci sto proprio bene ūüôā

Dal salone alle montagne russe: complicità mamma

Mi sembra di essere appena uscita da un frullatore!
Ultimamente sono andata a parlare con una comportamentista (non sono nata mamma, e quindi sono sempre alla ricerca di buoni consigli),

Dal Salone del mobile al mobile del salone.

Eh sì, diciamocelo: finalmenteil Salone del mobile è finito e io posso tornarmene sul mio amato divano!

Dal salone del mobile al mobile del salone, e che mobile: il mio super divanone dove scrivo, telefono, navigo.

A volte, se sono sola, sul mio divano ci mangio pure.

La mia mammina, la mitica “nonna mao” (cos√¨ chiamata da nostro figlio perch√® aveva due gatti, ora uno) √® ripartita ieri mattina.

imageE’ arrivata gioved√¨ e mio marito ed io ne abbiamo approfittato e ¬†per tre giorni ci siamo dati alla pazza gioia.

Risultato? Ora siamo tutte e due conciati con mal di gola e raffreddore.

Avremmo forse dovuto sfidare il fuori salone in macchina solo perché ogni tanto piovigginava? Sia mai.

Ci saremmo forse dovuti coprire di pi√Ļ perch√© uscivamo di casa con il sole, ma siamo abbastanza intelligenti per sapere che quando va via il sole arriva il freddo? Sia mai.

Però ci siamo divertiti dai, ne è valsa la pena!

imageGioved√¨ ci siamo fatti fare un divertente, ma imbevibile drink, da 3 robot in Galleria del Corso: un robot prelevava gli ingredienti dai distributori automatici, uno shakerava e versava e l’ultimo metteva il bicchiere sul tapiroulant.

Sorry, ma continuo a preferire il sorriso e soprattutto la bravura dei barman.

Dopo i bocciati robot, siamo andati a trovare i nostri amici Elisa e Mario che organizzavano un evento per Samsung con in consolle il mitico Andrea Butti.

Abbiamo poi fatto un salto all’evento Alfa Romeo al Magna Pars Suites MIlano.

imageIl “Magna Pars suites” √® un nuovo bellissimo albergo con 28 suites.

Domani vado lì a pranzo con la direttrice che è una mia amica e vi saprò dire se si mangia così bene come dicono.

Per finire la serata, cavalcando il nostro scooter sotto una fastidiosa pioggerellina, gioved√¨ siamo poifiniti alla trattoria dei pirati di “zio” Marco Predolin.

Si sta sempre bene l√¨. E’ un p√≤ come stare a casa per me.

Venerd√¨, invece, ci siamo fatti un giretto in zona Tortona inziando dallo spazio “Magna Pars” dove c’era un evento culinario in cui era presente anche il grande Carlo Cracco che ha cucinato la sua mitica pasta al pomodoro con le nuovissime pentole disegnate dal grande designer Karim Rashid.

imageSiamo arrivati che Cracco era già scappato, ma almeno ho conosciuto Karim.

Che dire della Zona Tortona? Bo…Sinceramente mi ha un p√≤ deluso.

Alle 22 era già tutto chiuso.

Allora…io capisco che la mattina aprano presto e che la gente che gira di sera magari non √® proprio quella che serve alle aziende e che invece al fuori salone ci va di giorno.

Ok che i “nottambuli” non sono i veri compratori interessati a spendere (io avrei speso, magari poco, ma avrei speso!), ma in giro c’√® gente che durante il giorno lavora e che magari la sera avrebbe anche piacere di vedere un nuovo divano, un nuovo mobile, un mega televisore HD o qualcos’altro di sfizioso e innovativo da comprare per la loro casa, o no?!

E poi si tratta pur sempre di un evento e come tale, il venerdì sera non può chiudere i battenti alle 22, su daiii.

imageNon ho neanche visto grandi cose, a parte le bellissime rane giganti e il club sandwich che ci siamo divorati all’hotel Nhow dopo la lunga passeggiata notturna.

Dopo “cena” siamo finiti al 4cento dove si sarebbe dovuto inaugurare il giardino, ma visto il tempo poco clemente, siamo rimasti dentro a “ciaccolare” con Max, il proprietario, e ad ascoltare ¬†dell’ottima musica live.

Sabato siamo andati a trovare il mio amico Saturnino che presentava la sua nuova linea di occhiali.

imageBelli davvero gli occhiali e come sempre bella anche la musica da lui selezionata: abbiamo ballato in mezzo alla strada sotto al sole.

Un salto a trovare Dr felix, un altro amico in consolle alla terrazza Aperol per l’evento Spritz (mamma mia che location!) e poi una sosta seria per cena da “Sivano”.

Dopo cena avevamo programmato di fare un salto alla festa alla Fabbrica del Vapore quindi essendo Silvano l√¨ dietro, abbiamo deciso per un’ottima mangiata di pesce in zona.

imageAlla Fabbrica del Vapore c’era il delirio.

Bella la location, bella la musica e belli il mood e gli allestimenti della “piazza”.

Mi sono piaciuti molto i bancali usati per delimitare una sorta di grande privè sotto le stelle.

Ruber√≤ l’idea per la nostra casa in Puglia che costruiremo appena riusciremo a vincere l’enalotto.

Ieri ci siamo sparati ben due feste di compleanno di bimbi (vedi articolo che ho scritto ieri http://www.temperateitacchi.com/blog/?p=3138) e tra la prima e la seconda siamo anche riusciti a ripassare in zona Tortona  con Danny boy. Avevamo una piccola missione, autorizzata, da compiere!

Missione compiuta: eccovi la mia nuova amica!

Missione compiuta: eccovi la mia nuova amica!

Che dire? Oggi sono a pezzi. Ho accompagnato all’asilo quel dormiglione di mio figlio, che per fortuna si √® svegliato alle 8.30, e sono subito tornata sul mobile preferito del mio salone: il divano!

Peccato che la pacchia sia gi√† finita perch√© dopo aver iniziato ieri a fare finalmente il cambio degli armadi..oggi mi tocca l’idropulitrice e una drastica a profonda pulizia del terrazzo.

Eh s√¨, √® giunto il momento: oggi si inaugura la stagione nel nostro super terrazzo. Sar√† un piccolo party che faremo Danny boy ed io dopo l’asilo e prima di andare alla inaugurazione di Botteghe in Villa.

Quasi quasi mi metto in costume cos√¨ pulisco…e mi abbronzo. Why not?!

Chi si ferma è perduto

 

Valentina ed io in cucina all'evento Alfa. Siamo arrivati che il buffet era già stato spazzolato, ma il grande chef Davide Castoldi ci ha nutriti tutti con amore!

Valentina ed io in cucina all’evento Alfa. Siamo arrivati che il buffet era gi√† stato spazzolato, ma il grande chef Davide Castoldi ci ha nutriti tutti con amore!

I miei veloci appunti per non perdersi nulla in questo Salone del Mobile!

I miei veloci appunti per non perdersi nulla in questo Salone del Mobile!

E dopo il pesce di Silvano...l'ottima musica della Fabbrica del Vapore

E dopo il pesce di Silvano…l’ottima musica della Fabbrica del Vapore

 

 

L'ottimo club sandwich del Nhow hotel in Via Tortona

L’ottimo club sandwich del Nhow hotel in Via Tortona

Palloncini di lucePalloncini di luce

The party alla Fabbrica del VaporeThe party alla Fabbrica del Vapore

Poltrona a molla

Poltrona a molla

Super vasca avvistata negli spazi dell'Ansaldo

Super vasca avvistata negli spazi dell’Ansaldo

Esperimenti al Super studio pi√Ļ by marito

Esperimenti al Super studio pi√Ļ by marito

Spritz party alla terrazza Aperol

Spritz party alla terrazza Aperol

Il fantastico crudo di Silvano

Il fantastico crudo di Silvano

 

STRAPPO di famiglia by Sergio Ferrero di Muresanu

Sergio Ferrero di Muresanu è per me un amico, quasi uno zio.
Lo conosco da quando sono nata perchè era molto amico di mio padre.
Ha provato ad insegnarmi ad andare in windsurf, ma da cocciuta autodidatta quale sono…mi sono presto arresa !¬†Peccato…lui che aveva attraversato l’oceano atlantico in windsurf non scendendo mai dalla sua tavola per 24 giorni…avrebbe potuto insegnarmi tanto.
Oltre che ad un amico e un quasi zio…per me √® sempre stato un idolo: un super sportivo, un super pittore, un super playboy, ma soprattutto IL super introdotto !
Quando avevo 12 anni e andavo a Ibiza in vacanza con i miei genitori…√® stato lui, che vive sulla isla blanca, a portarmi al Pacha la prima volta !
Quando maiii ! Per “colpa” sua ho scoperto La discoteca per eccellenza e soprattutto cosa volesse dire ballare sul cubo… e non sono pi√Ļ scesa !
Ho fatto la “cubista” al Pacha di Ibiza dai 13 ai 19 anni, ebbene si… e ho anche parecchie foto che lo testimoniano: potrei anche decidere di rovinarmi per sempre la reputazione…pubblicandole !
Erano i tempi di Sandy Marton con la sua bianca “tastiera” appesa al collo e di Alba Parietti con le labbra sottili ! Nel gruppo dei ballerini del Pacha con me c’era anche una riccia e giovanissima Rossana Casale ! Che ricordi…che tempi !
Allora s√¨ che Ibiza era il paradiso del divertimento, ma soprattutto della bella gente…si ballava sotto le stelle e poi all’improvviso…sotto al sole !
In quegli anni non esistevano barriere architettoniche tra le discoteche di Ibiza e il loro cielo…si ballava all’aria aperta sempre e ovunque !
Nel 1979 dalla amicizia di Sergio con¬†ANDY WARHOL nasce ”¬†War and MARILYN”, la bellezza di un’icona femminile dentro il mondo di violenza che la circondava. ¬†
Da questo momento la pittura di Sergio Ferrero vola piu’ in alto ed i suoi¬†” STRAPPI ”¬†con tendenza della¬†POP ART¬†rappresentano le emozioni dell’artista.
con andy warrolDopo la sua vita mondana nella jet set internazionale ed il grande successo dei suoi quadri naif, che fanno parte delle collezioni d’arte di Henry Kissinger, Richard Nixon, Frank Sinatra, Elisabeth Taylor y muchos mas,¬†Sergio entra nel mondo dell’alta competizione estrema, negli sport che gli faranno conoscere i¬†limiti umani contro la natura.
La sua traversata dell’oceano Atlantico in windsurf in 24 giorni lo fara’ iscrivere nel libro Guiness dei primati nel 1982 ed i suoi trofei conseguiti durante tutti i suoi ” exploit ” di atleta straordinario dopo i 40 anni, coroneranno Sergio Ferrero, il Principe di Muresanu, anche come il Principe dell’Estremo.

Ora Sergio si dedica a suo figlio Renatino che ha avuto all’eta di 62 anni e ai suoi ¬†“STRAPPI”.

Che dire ?! Un grande uomo, un grande pap√†, un grande amico e soprattutto…un grande artista che ha saputo reinterpretare la famiglia dei suoi primi quadri con lo “STRAPPO” di una “tipica” famiglia dei giorni d’oggi..la mia !

Grazie Sergio, sei un grande…anzi…SEI IL MIO MUST !

Ritratto di famiglia di oggi...by Sergio Ferrero

Ritratto di famiglia ani ’70 e “strappo” di famiglia 2013 by Sergio Ferrero

sergio vecchio